A C P

Sto caricando...

Via Sammartino 27, 90141 - Palermo info@affidoculturalepalermo.it

Come funziona ACP

    Tu sei qui!
  • Home
  • Come funziona ACP

Affido Culturale Palermo

Come funziona ACP

Affido Culturale funziona così:
• Cerca le famiglie target (destinatarie ed affidatarie) attraverso i soggetti attivi nella comunità educante: scuole, parrocchie, privato sociale, servizi sociali territoriali, strutture sanitarie pediatriche, associazioni.
• Genera occasioni di conoscenza e di incontro tra famiglie, fino ad arrivare ad ipotesi di abbinamento tra nuclei, che si conoscono e sottoscrivono un Patto Educativo che le informa sulle opportunità e i servizi del progetto, e le impegna al percorso delle fruizioni culturali.
• Assegna ad ogni bambino/ragazzo destinatario, per ciascuna delle uscite, un supporto economico da condividere all’interno della coppia di famiglie di cui fa parte: biglietti gratuiti, merende, ticket TPL o buoni carburante.
• Si avvale di una app che elenca le attività culturali disponibili e consente di generare un QR Code che viene letto dalla biglietteria dell’esercente, tenendo traccia dell’attività e scalando il credito di e-ducati della coppia di famiglie che l’ha svolta.
• Segue le famiglie con un tutoraggio, attivo soprattutto a vantaggio dei nuclei portatori di fragilità specifiche.

Le attività saranno oggetto di un’azione di monitoraggio e di valutazione.

Il Monitoraggio
All’interno del progetto è prevista una fase di monitoraggio e autovalutazione. Monitoraggio e Autovalutazione in itinere del progetto sono supervisionati dal Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche, dell’Esercizio Fisico e della Formazione dell’Università di Palermo che garantisce uniformità di strumenti di raccolta e analisi dati tra i soggetti del partenariato.
Il Dipartimento è responsabile della redazione del piano di monitoraggio in raccordo con le realtà che operativamente realizzano il progetto sul territorio.

Il monitoraggio considera le seguenti dimensioni:
1. Risultati - Strumento: piano di monitoraggio, con specifica di indicatore, calcolo, unità di misura, valore base/target, metodo di raccolta dati e fonte, periodicità calendarizzazione e responsabilità della raccolta, periodicità calendarizzazione e responsabilità dell’analisi dati, reporting. Sulla base del piano di monitoraggio si sviluppano gli strumenti di raccolta dati (questionari, interviste, checklist di osservazione etc) e la matrice di monitoraggio (avanzamento valore indicatore rispetto al valore target);
2. Attività – Strumento: cronogramma dettagliato;
3. Stakeholder e beneficiari – Strumento: meccanismo raccolta e gestione feedback e complaints.

Attività di monitoraggio:
Mesi 1 e 2: definizione piano, sviluppo strumenti, base dati.
Freq. trimestrale: stesura rapporti di monitoraggio interni;
Semestrale/annuale: invio di stati di avanzamento.

Valutazione intermedia e valutazione finale a conclusione del progetto: revisione di quanto raggiunto dal progetto in termini di rilevanza, efficienza, efficacia e sostenibilità, implementazione e coordinamento.

Via Sammartino 27, 90141 - Palermo - info@affidoculturalepalermo.it